Tag Archives: energie rinnovabili

Arredamento Casa Edilizia Energia Eventi

Casa Ecologica: il Salone del Mobile di Parma è per la bioarchitettura

Salone Mobile Parma 2011 casa ecologicaTorniamo a parlare di ecologia e risparmio energetico, questa volta con un occhio particolare per la bioarchitettura, architettura che ha tra i suoi principi irrinunciabili il rapporto di equilibrio tra l’edificio e l’ambiente circostante: il Salone del Mobile di Parma, che si svolgerà dal 29 gennaio al 6 febbraio 2011, metterà al centro delle sue esposizioni, i concetti di abitare e benessere.

La casa ecologica è la casa del futuro: con questa sorta di slogan anche l’arredamento punta al basso impatto energetico e il comfort è sempre più legato a doppio filo con l’etica dell’ecosostenibilità.

Secondo i dati elaborati da GPF, Istituto di Ricerca e Consulenza Strategica di Milano, la casa sostenibile, costruita con materiali ecocompatibili, sta progressivamente diventando un fattore importante per gli italiani e per il modo in cui intendono il benessere: un dato importante, in vista degli sviluppi della bioarchitettura, modello che si sta diffondendo e che mira al reimpiego dei materiali di recupero e alle energie rinnovabili, prima fra tutte quella solare con il fotovoltaico.

La casa come luogo secondo natura: il Salone del Mobile di Parma, come la fiera itinerante Klimahouse, come luoghi espositivi hanno il merito di diffondere l’idea di casa, arredamento, edilizia e architettura in generale come fonte di comfort e benessere qualora sia rispettosa dell’ambiente.

Per maggiori informazioni ecco il link al sito ufficiale:
www.salonedelmobile.net

condividi
Energia

Pannelli solari fotovoltaici: mercato green conveniente per imprese e privati

moduli fotovoltaici pannelli solariIl decollo del fotovoltaico in Italia, accreditato da più fonti e dall’impennata di ordini di pannelli e moduli fotovoltaici da parte di imprese e privati, si inserisce nel grande discorso dell’ecosostenibilità, sempre più urgente e non più rinviabile, e nella progressiva consapevolezza dei vantaggi dell’energia solare: fonte energetica inesauribile, risparmio sulla bolletta elettrica, assenza di qualsiasi tipo di emissione inquinante, modularità del sistema e bassissima manutenzione e relativi costi. I vantaggi del fotovoltaico, insomma, sono numerosi e sono sempre più sotto gli occhi di imprese e industrie, ma anche dei privati.

Le aziende produttrici di pannelli solari fotovoltaici possono oggi rispondere a esigenze sempre più specifiche, attraverso la personalizzazione dei pannelli da adattare a qualsiasi tipo di superficie e di edificio, industriale o domestico, e fornendo per la loro clientela un pacchetto completo, che comprende, oltre alla produzione, progettazione, fornitura e installazione, fino alle pratiche burocratiche e finanziarie per l’ottenimento delle agevolazioni.

I costi del fotovoltaico, con la possibilità di incentivi e agevolazioni iniziali unita al considerevole risparmio nel tempo con bollette contenutissime, sono quindi sempre più appetibili per le imprese e anche per le realtà domestiche. Inoltre i moduli fotovoltaici si adattano agli scopi più diversi: possono essere impiegati per illuminazione pubblica – lampioni fotovoltaici – e per integrazione architettonica negli edifici, coniugando qualità estetiche e funzionalità.

I moduli fotovoltaici, tra loro diversificati in monocristallini e policristallini, sono attualmente impiegati soprattutto per capannoni e strutture industriali: le ampie coperture piane non ombreggiate e la necessità di un fabbisogno energetico ingente e continuo rendono questa tecnologia green più che adatta ed efficace, senza contare poi il fatto che i costi e i lavori di manutenzione dei moduli sono bassissimi rispetto ad altre soluzioni.

Le aziende di impianti fotovoltaici in Italia hanno innanzitutto il merito indiscusso di incentivare una fonte energetica che limita fortemente l’utilizzo dei combustibili fossili tradizionali, ma anche quello di diffondere una tecnologia che riduce i costi per le imprese, soprattutto quelli a lungo termine, e, stando alle ultime rilevazioni, queste aziende danno un forte contributo alla competitività italiana sul mercato internazionale, investendo e facendo investire le industrie su un’economia green che avrà sempre più voce in capitolo.

Edilizia Eventi

Restructura 2010 per un’edilizia sostenibile

Restructura 2010 Lingotto TorinoDal 25 al 28 novembre 2010 al Lingotto Fiere di Torino un appuntamento immancabile per tutti gli operatori dell’edilizia: Restructura torna con la sua edizione 2010, con qualche novità non da poco.

L’apertura di uno spazio espositivo tutto dedicato alle decorazioni artistiche, l’arredo urbano e il verde pubblico, l’allestimento di IES – Isola dell’Edilizia Sostenibile: queste le tre grandi novità dell’edizione di quest’anno.

Un’edizione che ha un’attenzione speciale per i temi, attualissimi e non più procrastinabili per il settore, dell’ecosostenibilità. Restructura 2010 offrirà la possibilità per ciascun visitatore di valutare nuovi materiali e tecnologie, di approfondire le proprie conoscenze in materia a contatto diretto con gli espositori: risparmio energetico, energia rinnovabile, edilizia consapevole le parole d’ordine di questa edizione.

In questo 2010 per il rinnovamento edilizio, oltre che energetico, rimane lo spazio per la tradizione con stand appositamente allestiti da artigiani di varia provenienza: artigianato e manualità gli altri due aspetti di Restructura con esposizioni pratiche e di lunga tradizione.

Energia

Fotovoltaico: primato del Trentino, incentivi e consorzi aziendali

pannello solare fotovoltaicoNel campo delle energie rinnovabili e in particolare del solare fotovoltaico, il Trentino Alto-Adige è la regione italiana più ricettiva: ha il più alto numero di case con impianti fotovoltaici per la conversione di energia solare in energia elettrica, ma non solo.

La regione è al primo posto per costruzioni con pannelli solari termici finalizzata al riscaldamento dell’acqua, grazie soprattutto al contributo di Edilbeton Trento, società immobiliare e di edilizia che ormai da tempo offre la possibilità di installare per la domestica pannelli solari, fotovoltaici e termici.

Qualche cifra riguardante l’intero territorio nazionale: oltre 100mila impianti fotovoltaici (stando ai dati aggiornati al 30 settembre scorso), che godono non solo di incentivi ma anche di un sempre maggiore interesse della clientela verso le grandi e non più rinviabili tematiche del risparmio energetico e verso la cultura del green in generale. Tanto è vero che nascono sempre più imprese nel settore: tanto per citarne alcune Solar Italia, EnerPoint, Azimut.

Ancora però, visto che almeno per l’Italia siamo all’inizio per la diffusione dell’energia rinnovabile (non certo tutti possono permettersi un pannello fotovoltaico in casa, se non con incentivi e la presenza, non trascurabile oggi, di consorzi che si occupino ad esempio di installazioni fotovoltaiche nelle realtà condominiali), non si può parlare, come afferma Guido Lodigiani dell’impresa di Milano Gabetti Property Solutions, di preferenza per un’energia green rispetto ad altre. Forse la competizione tra le diverse soluzion green sarà argomento di un futuro prossimo.

Il green, a parte l’esempio virtuoso del Trentino Alto-Adige e quello del Veneto con il suo progetto Energy for Life della EnergyLand, fatica ad affermarsi anche nelle grandi città italiane, dove i possessori di pannelli solari sono per lo più ricchi proprietari di attici. La ragione è ovviamente il costo, ma grazie alla nascita di consorzi e al sistema di agevolazioni e incentivi forse si potrà fare qualcosa di meglio in futuro. Di certo un pannello fotovoltaico o geotermico comporta vantaggi non da poco, come bollette più leggere per il singolo (recuperando pian piano i costi dell’installazione!) e ovviamente per la collettività. Meno emissioni, meno inquinamento, più futuro.