Tag Archives: autotrapianto capelli

Benessere Sanità

Calvizie? L’autotrapianto dei capelli viene in tuo aiuto!

Autotrapianto CapelliL’autotrapianto dei capelli è sicuramente oggi l’intervento più diffuso contro l’alopecia androgenetica, altrimenti detta, con un termine meno elegante ma ben più conosciuto, calvizie. Una patologia del capello e del cuoio capelluto che colpisce molto di più il sesso maschile, ma che può interessare anche le donne, specie dopo la menopausa.

L’ereditarietà è sicuramente la prima causa della calvizie: se in famiglia quelli di una certa età perdono i capelli c’è da essere quasi certi che a perderli prima o poi saranno anche i più giovani; quindi non appena si dovessero notare le prime perdite, che si addensano nella maggiorparte dei casi nella parte frontale e alta del capo, allora si può già pensare di fare un intervento di autotrapianto approfittando di capelli ancora molto numerosi e folti nelle altre parti della testa.

Ma possono essere anche altre le cause della perdita precoce dei capelli: stress psicofisico e cattiva alimentazione (carente di vitamina B in particolare), come anche fattori relativi al sistema immunitario, poiché l’alopecia androgenetica ha un carattere autoimmunitario: nei soggetti predisposti alla calvizie sono presenti gli anticorpi anti follicolo pilifero, ovvero l’unità dello strato epidermico che produce il pelo.

Follicolo PiliferoL’autotrapianto viene chiamato proprio trapianto follicolare perché consiste nel prelevare una porzione di questa pelle dalle parti in cui il capello cresce rigoglioso per trapiantarlo, appunto, nella zona soggetta a perdita. In particolare questa sezione di pelle è ulteriormente sezionata in parti contenenti massimo tre bulbi.

L’autotrapianto ha sostituito ormai del tutto il tradizionale trapianto (trapianto di capelli vero e proprio, non di porzioni di cuoio capelluto), e offre indiscutibili vantaggi in termini di estetica e sicurezza. Estetica perché non rimane nessuna cicatrice, o meglio la cicatrice è presente ma praticamente invisibile e ricoperta dai capelli che via via ricrescono; l’autotrapianto è poi sicuro perché non c’è nessuna possibilità di rigetto (non essendoci trapianto di qualcosa di esterno al corpo del paziente) e perché, non c’è bisogno di dirlo, le cliniche specializzate in cui bisognerebbe andare per l’intervento operano con strumenti rigorosamente sterilizzati e usa e getta.

Chi può sottoporsi all’intervento? Tutti, basta fare prima un semplice esame del sangue e un elettrocardiogramma.
Quanto ci vuole perché la mia testa ritorni folta e rigogliosa di capelli? Sei-sette mesi. Consigliabile un controllo passati i primi due mesi, poi non c’è bisogno di fare altro se non aspettare.

condividi