Category Archives: Edilizia

Edilizia Eventi

Fiera Nazionale Edilizia 2012: al via la 21esima edizione della fiera edile punto di riferimento del centro-sud

Fiera Nazionale Edilizia 2012Da domani 18 maggio fino a domenica 20 maggio si terrà la Fiera Nazionale Edilizia, uno degli eventi più importanti nel centro-sud dedicati al mondo edile: al polo fieristico di Silvi Marina in provincia di Teramo la 21esima edizione di Edilizia ospiterà come gli anni passati imprese del settore edile, tecnici, ingegneri e architetti.

12000 mq di spazio espositivo per oltre 100000 operatori del settore: la Fiera Nazionale dell’Edilizia si confermerà anche quest’anno punto di riferimento per l’Italia centromeridionale e non solo, e non mancheranno naturalmente convegni e conferenze sull’edilizia green e sostenibile.

Per maggiori informazioni: Fiera Nazionale Edilizia

condividi
Edilizia Eventi

MECI 2012: dal 9 all’11 marzo la Mostra dell’Edilizia Civile Industriale si pone gli obiettivi del risparmio energetico

MECI 2012Al Lariofiere di Erba torna il MECI con la sua 29esima edizione: la Mostra dell’Edilizia Civile Industriale si ripropone come importante evento di promozione e discussione tra gli operatori del settore edilizio e architettonico, con uno sguardo attento ai temi della riqualificazione ambientale del patrimonio edilizio esistente e del risparmio energetico.

Edilizia sostenibile e mobilità sostenibile sono al centro di questa esposizione che prende il via oggi 9 marzo: edilizia sostenibile con la presentazione di un’installazione permanente a basso consumo energetico realizzata da Confartigianato e mobilità sostenibile con La scatola magica dell’architettura, un percorso sul recupero dei tracciati storici delle linee ferroviarie Varese-Como e Como-Lecco, grazie all’inedita partnership con ANCE Como e Lecco.

Edilizia

Scopri i vantaggi della lavorazione laser dei tubi

L’introduzione del laser nel taglio dei tubi ha rivoluzionato i processi produttivi. Oggi, molti dei processi manuali possono essere sostituiti dal laser. Grazie al taglio laser un fascio di tubi grezzi può essere lavorato velocemente con facilità, alta precisione.

I campi di applicazione dei laser moderni sono svariati, tuttavia questo tipo di tecnologia non è del tutto nuova nella lavorazione dei tubi.

I produttori utilizzano il laser per tagliare tubi dal 1970. Tuttavia i sistemi utilizzati erano piuttosto semplici e, con l’aumentare dei volumi di produzione, ne sono emersi i limiti. Con il tempo sono stati sviluppati dei sistemi di taglio che hanno in parte risolto i problemi di produttività, però i sistemi progettati su misura non sono sempre affidabili e convenienti per i piccoli laboratori.

La standardizzazione dei macchinari, oggigiorno utilizzati, ha migliorato la loro affidabilità e ridotto il costo.

Grazie alle nuove potenzialità oggi è possibile realizzare diversi tipi di tagli.

Di seguito sono elencati i vantaggi chiave della lavorazione laser dei tubi:

1. Taglio a Lunghezza
I Laser consentono di tagliare i tubi – la prima e la più comune applicazione nella lavorazione  – con un alto grado di precisione e senza usura. È possibile cambiare la lunghezza del taglio durante l’esecuzione del processo. Il taglio può essere impostato in modo da non produrre sbavature, scorie o contaminazione, rendendoli adatti per le applicazioni che richiedono senza che la superficie interna del tubo sia contaminata.

2. Marcatura Laser

Oltre al taglio tubi, una macchina laser può anche essere programmata per incidere le parti tagliate a scopo identificativo. A ciascun pezzo possono essere applicati codici, numero di serie o altre istruzioni di montaggio in maniera tale da essere visibili anche dopo la verniciatura. Le marcature possono contribuire all’eliminazione degli errori di montaggio e all’ottimizzazione dei processi di fabbricazione.

3. Tagli angolari e incavati

I sistemi di taglio laser oggi utilizzati consentono di realizzare tagli angolari e incavati per le connessioni tubo-tubo o giunti strutturali. Le lavorazioni laser sono senza contatto e consentono tagli ripetibili, ad alta velocità di vari angoli senza imprecisioni, usura o configurazioni manuali.

4. Profili di taglio complessi

La lavorazione laser consente di programmare e definire complesse geometrie, dando la possibilità di eseguire profili di taglio complessi. Poiché il trattamento laser è privo di forza, non crea fossette. Inoltre, sono eliminati gli utensili duri e i relativi tempi di set up.

6. Semplificazione dei processi di saldatura

Si possono realizzare delle costruzioni tubolari che semplificano le lavorazioni successive. Si riducono i costi eliminando i supporti necessari per la saldatura in quanto con perni e accoppiamenti a gomito è possibile escludere eventuali dispositivi di bloccaggio nonché dispendiosi lavori di allineamento.

7. Ottimizzazione dei cicli di lavoro

Grazie al Laser è possibile ottimizzare i cicli di lavoro nella lavorazione dei tubi. Tramite un unico procedimento lavorativo è possibile tagliare tubi e profili nonché fori e geometrie complesse. In questo modo si ha a disposizione un’ottima alternativa commerciale ai tradizionali procedimenti di lavorazione dei tubi, quali segatura, punzonatura, foratura e fresatura.

ABS S.r.l. Lavorazione e produzione taglio tubi

Edilizia

Macchine Movimento Terra: l’usato e il noleggio per ogni esigenza

Macchine Movimento TerraIl settore delle macchine movimento terra è da sempre un settore strategico nel campo delle costruzione e dell’edilizia: imprese specializzate nella vendita di macchine movimento terra, escavatori cingolati, pale gommate e così via, nuove o usate, sono numerose in Italia e offrono un servizio indispensabile per molte aziende edili.

In particolare è la proposta di macchine movimento terra usate a trovare un’ampia domanda da parte delle imprese di produzione: l’usato, al pari degli articoli nuovi di fabbrica, può offrire la medesima varietà di prodotti e la medesima assistenza. Allo stesso modo il noleggio è un’altra delle soluzioni ampiamente adottate dalle aziende di costruzione, per i costi certamente meno alti e per l’assenza di necessità di magazzino o deposito delle macchine e degli escavatori, oltre alla possibilità di usufruire di pezzi di ricambio nel periodo del noleggio, come accadrebbe in un qualsiasi servizio post-vendita.

La rete viene poi incontro ancora di più alle richieste ed esigenze delle imprese: portali online di vendita, di usato e nuovo, e di noleggio, sono numerosi e offrono un servizio utile e veloce: ad aggiungersi ai siti delle singole aziende specializzate nella vendita e nel noleggio di nuovo e usato, ci sono portali adibiti alla compravendita e allo scambio, alla pubblicazione gratuita di annunci di privati e imprese.

Edilizia Eventi

Made Expo 2011: estetica, trend e sostenibilità

Made Expo 2011Torna con la sua quarta edizione il grande evento autunnale dedicato a edilizia, architettura e design: Made Expo 2011 si terrà dal 5 all’8 ottobre al polo fieristico di Milano Rho-Pero, confermandosi anche quest’anno come punto di riferimento irrinunciabile per tutti gli operatori del settore e come punto di incontro privilegiato di tutte le diverse tendenze della progettazione edile e architettonica a livello internazionale.

In questa edizione avrà uno spazio decisivo il green: bioedilizia e bioarchiettura saranno al centro delle conferenze e degli interventi di importanti personalità del mondo del design architettonico, per confrontarsi sui temi dell’ecosostenibilità e delle politiche di tutela ambientale.

La necessità di ideare, progettare e realizzare prodotti sempre più ecocompatibili si è diffusa a tutti i livelli dell’edilizia e dell’architettura, segno della crescente sensibilità delle imprese di produzione: segnaliamo la presenza al Made Expo 2011 di IPM Italia, azienda produttrice di pavimentazioni e rivestimenti in resina, che quest’anno avrà un suo spazio espositivo per presentare Ecoline, ovvero la nuova linea di resine ecologiche, che prosegue una ricerca in ambito ecologico già iniziata con le linee IPM Aquatec e IPM Microbran, volte alla realizzazione di rivestimenti a emissione zero.

Edilizia Eventi

Fiere Ceramica e Marmo: Cersaie e Marmomacc 2011 a fine settembre

Cersaie 2001 Ceramica FieraQuasi concomitanti sono due fiere dedicate al mondo dell’architettura e del design, dell’edilizia e dei materiali di costruzione: stiamo parlando di due importanti fiere, l’una dedicata alla ceramica, l’altra al marmo che si terrano verso la fine di settembre, ed entrambe metteranno per quest’anno l’accento sul significato stesso di progettare e costruire con la materia attraverso una serie di convegni e conferenze che vedranno la partecipazione di esponenti internazionali del design edilizio e architettonico e non solo.

Marmomacc 2011 Marmo FieraCersaie, la fiera di Bologna della ceramica, aprirà al pubblico e agli operatori del settore dal 20 al 24 settembre: il programma dell’edizione di quest’anno riprende Costruire, abitare, pensare, serie di convegni e dibattiti nato nel 2009 e che, negli anni dell’attuale crisi economica, acquisisce ulteriormente per l’imprenditoria di settore il valore di un confronto sul concetto stesso progettare e costruire a partire dalla materia prima, che prende spunto dal pensiero heiddegeriano e che vuole indagare le modalità con cui il cambio di clima abbia cambiato il modo stesso di intendere l’abitazione e l’ambiente in generale.

Marmomacc, giunta alla sua 46a edizione, è invece la fiera di Verona tutta dedicata al marmo, che si terrà dal 21 al 24 settembre: evento irrinunciabile per qualsiasi operatore del settore del design litico e dell‘edilizia e archiettura in marmo lapideo, Marmomacc si propone anche quest’anno un ciclo di interventi e conferenze sullo stato attuale del mercato del marmo, dando inoltre molto spazio alla formazione, attraverso seminari di settore rivolti specificamente ad architetti e progettisti.

Edilizia Eventi

Che cos’è davvero la Bioedilizia? Scoprilo con Ecomake

Ecomake Edilizia sostenibile BioediliziaFiera di Verona, per i prossimi 17 e 18 febbraio, ospiterà ECOMAKE, la prima mostra convegno internazionale su materiali e tecnologie per l’edilizia sostenibile.

Ecomake nasce dalla necessità per un ambito – quello green e delle energie rinnovabili che non ha ancora una normativa unica nazionale ma spesso regionale – di offrire informazioni e strumenti sicuri a coloro che, impegnati nel settore edile, vogliano responsabilmente certificare la propria attività come sostenibile.

La mostra porrà al centro i materiali, e in particolare quei materiali che possono garantire qualità ecologica e sostenibilità ambientale: Ecomake metterà a disposizione degli espositori un comitato disciplinare tecnico che, senza alcuna presunzione di sostituirsi agli enti di certificazione – i quali, sottolineiamo, ancora non dotano le aziende edili italiane di una normativa univoca – darà una valutazione di ammissione preliminare per tutte le imprese interessate a uno spazio espositivo.

Oltre ai materiali, Ecomake tratterà le tecnologie del benessere, ovvero sistemi di illuminazione naturale, sistemi deumidificanti e di schermatura, impianti di climatizzazione e tetti verdi.

Ancora oggi, benché se ne parli in maniera sempre più approfondita e il settore delle fonti rinnovabili sia in forte ascesa ed espansione, dimostrando non solo la sua imprescindibilità per uno sviluppo industriale e tecnologico etico e responsabile ma anche la sua forte competitività sul piano delle libere regole del mercato attuale, non si sa bene cosa significhi essere bioedile e costruire con materiali ecocompatibili ed energeticamente certificati: Ecomake ha il grande merito di cercare di dare una risposta a tutte queste domande sopperendo alle attuali mancanze sul piano della regolamentazione nazionale e anche europea.

Arredamento Edilizia

Pavimenti in resina IPM Italia: esteticità e sostenibilità per l’arredo urbano

pavimenti resina IPM Italia arredo urbanoI pavimenti in resina IPM Italia, di cui abbiamo parlato a proposito del progetto di ricerca Acquatec e dell’accordo con Microban per il settore alimentare, trovano impiego anche nell’ambito dell’arredo urbano grazie a sistemi e rivestimenti decorativi che possono riqualificare piazze, viali e altri luoghi pubblici garantendo armonia con l’ambiente circostante e, soprattutto, totale assenza di emissioni inquinanti.

I rivestimenti in resina IPM Italia per l’arredo urbano, in linea con il progetto Aquatec, sono infatti formulati in resina eco-compatibili a bassissima emissione di V.O.C. e ad alto impatto estetico: esteticità e sostenibilità sono le caratteristiche dei pavimenti in resina decorativi IPM Italia, con sistemi di decorazioni che assicurano funzionalità e gradevolezza insieme.

Tra le diverse possibilità di pavimentazione in resina per l’arredo urbano IPM Urban Design Promenade, rivestimento multistrato traspirante che utilizza formulati della linea ecocompatibile Acquatec e che, inglobando graniglia naturale, dà alla piazza o al viale un gradevole aspetto terroso in armonia con il centro urbano; e IPM Urban Design Bridge, anche questo a effetto decorativo naturale particolarmente indicato quando si abbiano esigenze di impermeabilità anti-sdrucciolamento per superfici come passerelle e parcheggio carrabili.

La ricerca estetica IPM Italia trova impiego anche nei rivestimenti decorativi civili e industriali: grazie ad effetti come lo spatolato, il nuvolato, la trasparenza fino all’integrazione nella superficie resinosa di fogli e materiali in genere, la funzionalità si combina con la creatività: i pavimenti in resina decorativi IPM Italia vengono incontro alle esigenze di architetti, designer e progettisti, e trovano applicabilità in ambienti pubblici come musei, uffici, negozi, fino alle abitazioni private. Da segnalare IPM Quartz Color, rivestimento multistrato composto da quarzi colorati a sicuro impatto estetico e disponibile anche nella versione antibatterica con sistema Microban.

Arredamento Casa Edilizia Energia Eventi

Casa Ecologica: il Salone del Mobile di Parma è per la bioarchitettura

Salone Mobile Parma 2011 casa ecologicaTorniamo a parlare di ecologia e risparmio energetico, questa volta con un occhio particolare per la bioarchitettura, architettura che ha tra i suoi principi irrinunciabili il rapporto di equilibrio tra l’edificio e l’ambiente circostante: il Salone del Mobile di Parma, che si svolgerà dal 29 gennaio al 6 febbraio 2011, metterà al centro delle sue esposizioni, i concetti di abitare e benessere.

La casa ecologica è la casa del futuro: con questa sorta di slogan anche l’arredamento punta al basso impatto energetico e il comfort è sempre più legato a doppio filo con l’etica dell’ecosostenibilità.

Secondo i dati elaborati da GPF, Istituto di Ricerca e Consulenza Strategica di Milano, la casa sostenibile, costruita con materiali ecocompatibili, sta progressivamente diventando un fattore importante per gli italiani e per il modo in cui intendono il benessere: un dato importante, in vista degli sviluppi della bioarchitettura, modello che si sta diffondendo e che mira al reimpiego dei materiali di recupero e alle energie rinnovabili, prima fra tutte quella solare con il fotovoltaico.

La casa come luogo secondo natura: il Salone del Mobile di Parma, come la fiera itinerante Klimahouse, come luoghi espositivi hanno il merito di diffondere l’idea di casa, arredamento, edilizia e architettura in generale come fonte di comfort e benessere qualora sia rispettosa dell’ambiente.

Per maggiori informazioni ecco il link al sito ufficiale:
www.salonedelmobile.net

Arredamento Edilizia Energia Eventi

Edilizia sostenibile: a KLIMAHOUSE c’è la Casa del Futuro

Edilizia sostenibile KlimahouseIn questo blog si è spesso parlato di aziende impegnate nell’edilizia sostenibile e nel campo delle energie rinnovabili; ve ne parlo di nuovo in occasione di una fiera itinerante che sarà a Bolzano dal 27 gennaio al 30 gennaio 2011: KLIMAHOUSE, che arriva alla sua terza edizione, come sempre verterà sull’innovazione ecologica e sull’abitazione del futuro.

Casa del futuro significa abitare green, ripensare tutto il settore tecnologico in vista della grande sfida del rinnovabile e della green economy, e ripensare i comportamenti della vita di tutti i giorni. L’edizione 2011 affronterà due grandi macrotemi: l’isolamento termico e il riscaldamento, che interessano non solo il pubblico e le imprese, ma anche la domestica.

KLIMAHOUSE, la Fiera Internazionale specializzata per l’efficienza energetica e la sostenibilità in edilizia, si tiene questo gennaio in una regione, il Trentino-Alto Adige, che ha il merito di essere stata durante l’arco del 2010 particolarmente ricettiva in fatto di ecosostenibilità e risparmio enegetico: la fiera acquisisce ulteriore valore perché costituisce un ponte tra Italia settentrionale e Italia centro-meridionale, dove il trend dell’edilizia sostenibile mostra una sua crescita e potenzialità nella rivoluzione verde della riqualificazione energetica.

Per la notizia ufficiale e per ulteriori informazioni visitate www.klimahouse-umbria.it