Shopping Bags: la rivoluzione sostenibile, il ritorno della carta e della bag riutilizzabile

Shopping BagsCome tutti sapete, se frequentate almeno qualche volta i supermercati, da un po’ di tempo a questa parte si è detto basta alla plastica: le usuali buste di plastica per fare la spesa, sicuramente molto resistenti e pratiche, sono state sostituite da buste in carta oppure in materiale biodegradabile e piuttosto resistente per il trasporto della nostra spesa.

Tutto questo per venire incontro alla necessità di una politica ambientale sostenibile: i tradizionali sacchetti di plastica erano infatti altamente inquinanti perché non degradabili.

L’esigenza di fare la spesa è ovviamente rimasta e la nuova situazione ha avuto un risvolto più che positivo non solo in relazione ai temi ecologici: il bando della plastica ha infatti riportato in auge la carta e il tessuto, invogliando le persone ad acquistare shopping bags in carta, stoffa e altri materiali come TNT e polipropilene usandole sia come accessori sia come buste nei supermercati.

Le shopping bags hanno visto quindi un forte incremento nel loro utilizzo nei più svariati contesti: disponibili in numerosissimi formati, materiali, fantasie e decorazioni, le shopping bags hanno sempre trovato utilizzo in tutti i negozi di abbigliamento e altri settori merceologici, durante eventi fieristici come veicolo pubblicitario e promozionale.

Oggi, con la messa fuorilegge della plastica e l’avvento della plastica ecologica, molte persone hanno potuto riscoprire il piacere di una shopping bag riutilizzabile anche per scopi pratici come quello della spesa, e non solo come accessorio di abbigliamento.

condividi

2 Comments

  • Miriam
    3 febbraio 2012 - 14:12 | Permalink

    Io riuso sempre le shopping bags. Non compro ogni volta una o due.

  • Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>